Skip to content

News

Un nuovo ecografo ad alta tecnologia per la pediatria del Santo Stefano di Prato

Attrezzature
Un nuovo ecografo ad alta tecnologia per la pediatria del Santo Stefano di Prato

Grazie alla generosità di Mondo Risparmio la pediatria del Santo Stefano, diretta dal dottor Pierluigi Vasarri, avrà a disposizione un nuovo ecografo, fondamentale per offrire ai piccoli pazienti una diagnosi puntuale.

Questa mattina il Presidente della Fondazione AMI Claudio Sarti ha consegnato l’ecografo agli operatori del reparto di Pediatria, alla presenza della Dott.ssa Elena Martelli, il Dott. Paolo Dal Poggetto, Carla Giorgi della Direzione Sanitaria, il sindaco di Prato Matteo Biffoni, Nicola Ciolini e del Presidente della catena di negozi a marchio Mondo Risparmio.

Si tratta di un ecografo portatile ad alta tecnologia completo di sonde, per applicazioni specialistiche, che sarà a disposizione dei piccoli pazienti e neonati del Santo Stefano. Lo strumento di ultima generazione, dal valore di 80 mila euro, permette di fare ecografie pediatriche e neonatali con elevati livelli di standard qualitativi.

“Rivolgo un ringraziamento particolare e sentito – ha commentato Claudio Sarti, presidente della Fondazione AMI – a Mondo Risparmio, è una donazione importante che ci consente di mettere a disposizione dei piccoli pazienti dell’ospedale strumenti innovativi e di alta tecnologia”.

“Io e miei collaboratori siamo molto emozionati per questo momento, sono presente alla consegna del macchinario insieme ad una parte del mio staff, questa donazione non è altro che un piccolo gesto per ringraziare l’Italia e in particolare tutto il personale ospedaliero per il lavoro e il sacrificio svolto tutti i giorni, specialmente in un periodo difficile come quello che stiamo attraversando a causa dell’emergenza Covid – ha spiegato il Presidente della Mondo Risparmio sig. Jiang Yike –tutto questo lo faccio con estrema normalità perché la mia vita è qua, ho 5 figli tutti perfettamente integrati in questo paese che mi ha dato tanto e continua a darmi tanto, quindi il minimo è che lo ringrazi con dei piccoli gesti ovviamente sperando che siano di aiuto per tante persone, soprattutto in questo caso, i bambini “