Skip to content

News

“Al di là della sottile linea, storie di straordinario coraggio”, ancora disponibile il racconto degli operatori sanitari durante la pandemia

Emergenza Covid-19
“Al di là della sottile linea, storie di straordinario coraggio”, ancora disponibile il racconto degli operatori sanitari durante la pandemia

“Al di là della sottile linea, storie di straordinario coraggio”, il racconto degli operatori sanitari durante la pandemia

Sono ancora disponibili le copie della seconda edizione del libro  “Al di là della sottile linea, una storia di straordinario coraggio”, la raccolta di testimonianze, racconti e poesie di operatori sanitari che hanno assistito pazienti Covid  ricoverati al Santo Stefano.

La ristampa è stata curata dalla Casa editrice “Gli ori” che ha realizzato l’impaginazione gratuitamente. La prefazione è dello scrittore pratese Edoardo Nesi, le foto sono state scattate da Stefano Cantafio, direttore della chirurgia del Santo Stefano e da Andrea Nannini, fotografo.

In copertina l’immagine Medico Soldato, un eco-mosaico realizzato in plastica riciclata, opera originale dell’artista Lady Be, gentilmente concessa a titolo gratuito.

 “Appena sono stato contattato dal presidente della Fondazione AMI Claudio Sarti per editare la seconda edizione del libro, ho subito accettato – racconta Paolo Gori, della casa editrice Gli Ori. Sono molto felice di aver contribuito alla realizzazione di questo libro che racconta le emozioni e le esperienze vissute dagli operatori  in un momento così difficile come quello della pandemia. Ci tengo nuovamente a ringraziare LadyBe che ha concesso gratuitamente l’immagine Mosaico Soldato, utilizzata per la copertina..”

 Il libro si può acquistare al costo di 12 Euro presso la sede AMI, all’interno dell’Ospedale Santo Stefano al primo piano (area commerciale) o presso i supermercati Conad nei punti vendita di : Mezzana, Maliseti, Cafaggio, Galcetello e via Gherardi.

Informazioni presso AMI: da lunedì a venerdì dalle 9 alle 15 – Tel. 0574 – 801312.

Il ricavato sarà destinato per dare continuità al progetto Verde è salute

 “Grazie ancora a tutte le persone che hanno collaborato alla realizzazione di questo  libro – sottolinea Daniela Matarrese, direttore sanitario dell’ospedale. Serve a fissare nella memoria collettiva alcuni momenti di questa pandemia, aver avuto la possibilità di poter mettere per scritto, all’interno di queste pagine, testimonianze, pensieri e riflessioni ci aiuta a non dimenticare.”